Accessibilità

NUOVA CARTA D'IDENTITA' ELETTRONICA (CIE)

Cosa è necessario per ottenere il rilascio della Carta d'Identità Elettroni (C.I.E.)

Chi può richiederla

  • Cittadini maggiorenni e minorenni residenti a Palagano

Se il richiedente è un minorenne deve presentarsi accompagnato da almeno un genitore o dal tutore munito di documento di riconoscimento valido. Qualora si richieda la CIE valida per l'espatrio è necessario l'assenso di entrambi i genitori che devono recarsi allo sportello, insieme al minore. Nel caso di rifiuto all'assenso da parte di un genitore, è necessaria l'autorizzazione del Giudice Tutelare. Se il minore di anni 14 si reca all'estero non accompagnato da almeno un genitore è necessario richiedere in Questura la dichiarazione di accompagnamento (modulo disponibile sul sito della Polizia di Stato).

Attualmente la carta d'identità elettronica non può essere rilasciata ai cittadini italiani residenti all'estero iscritti all'Anagrafe Italiana Residenti all'Estero (AIRE), che la possono invece richiedere al proprio Consolato Italiano.

Durata e rinnovo 

  • 3 anni per i minori di età inferiore a 3 anni
  • 5 anni per i minori di età compresa tra i 3 e i 18 anni
  • 10 anni per i maggiorenni.

Il rinnovo può essere richiesto 6 mesi prima della data di scadenza stessa.

Non è previsto il rinnovo a seguito di variazione di dati riguardanti lo stato civile e la residenza.

Dove richiederla

E' necessario presentarsi personalmente all'Anagrafe. Nel caso di impossibilità del cittadino a presentarsi personalmente a causa di malattia grave, un suo delegato (ad es. un familiare) deve recarsi presso l'Anagrafe con la documentazione attestante l’impossibilità a presentarsi presso lo sportello. Il delegato dovrà fornire la precedente carta di identità del titolare o altro suo documento di riconoscimento, la sua foto e il luogo dove spedire la CIE. Effettuato il pagamento, concorderà con l’operatore comunale un appuntamento presso il domicilio del titolare, per il completamento della procedura.

Documentazione da portare in Anagrafe

  • Una fotografia La fotografia deve essere su sfondo chiaro, con posa frontale, a capo scoperto - ad eccezione dei casi in cui la copertura del capo sia imposta da motivi religiosi, purché il viso sia ben visibile (prescrizioni dettate dal Ministero dell'Interno relativamente alle foto per il passaporto, applicabili anche alla carta di identità).
  • Carta di identità scaduta o in scadenza
  • Denuncia di furto o smarrimento della precedente Carta d'Identità resa presso le Autorità competenti, in originale
  • Carta di identità deteriorata
  • Tessera Sanitaria/Codice fiscale (Carta Nazionale dei Servizi)
  • Permesso di soggiorno o carta di soggiorno, in corso di validità
  • Passaporto o documento di riconoscimento del minore straniero (comunitario e extracomunitario), rilasciato dal paese di origine, da presentare in caso di richiesta della prima carta di identità

Costo

Il costo per il rilascio della Carta di Identità Elettronica è di Euro 22,00. Il Decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze del 25 maggio 2016 fissa in Euro 16,79 il rimborso in favore dell'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato per i costi di emissione e spedizione, al quale vanno aggiunti i diritti fissi di segreteria per un totale di Euro 22,00 

Il versamento, in contanti, deve essere effettuato direttamente all'Anagrafe prima di procedere all'avvio della pratica di acquisizione dati.

Tempi di consegna

Consegna tramite posta entro 6 giorni lavorativi dalla richiesta all'indirizzo indicato dal richiedente, oppure ritirata presso il Comune. In caso di mancato recapito è possibile contattare il Ministero dell'Interno al numero verde 800.263.388 o all'indirizzo mail cie.cittadini@interno.it.

Al termine della procedura di richiesta al richiedente verrà rilasciato un modulo con il riepilogo dei dati contenente il numero della CIE e la prima parte del PIN e PUK (la seconda parte sarà contenuta nella lettera che verrà spedita dall'Istituto Poligrafico). Si precisa che questo modulo di riepilogo non costituisce un sostitutivo del “documento d'identità” richiesto.

Ulteriori informazioni

Il nuovo documento d'identità ha le dimensioni di una carta di credito e contiene la foto, i dati del cittadino ed elementi di sicurezza per evitarne la contraffazione. E' dotata di un microprocessore che memorizza le informazioni necessarie alla verifica dell'identità del titolare, compresi elementi biometrici come le impronte digitali, consente l’autenticazione in rete per fruire dei servizi online erogati dalle Pubbliche Amministrazioni (ad esempio: i pagamenti elettronici di multe, bollette, bolli auto, ticket sanitari) e abilita all’acquisizione di identità digitali sul Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID).
Vale come documento di identità  e di espatrio in tutti i Paesi dell’Unione Europea ed in quelli dove è consentito entrare con la carta di identità.

Per i cittadini stranieri (comunitari e extracomunitari), maggiorenni e minorenni, viene sempre rilasciata non valida per l'espatrio.

Il rilascio della C.I.E. avviene con modalità, tempi e costi diversi rispetto al procedimento di rilascio delle carte d'identità cartacee.

Le principali novità sono le seguenti:

  • Il rilascio della CIE non sarà più immediato come accade ora ma richiederà circa 6 giorni lavorativi, perché il documento verrà stampato dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato (IPZS) e spedito a scelta del cittadino presso il proprio domicilio o presso il Comune. Si invita pertanto a verificare con cura la validità dei documenti in possesso in particolare prima di mettersi in viaggio.
  • Anche i tempi di elaborazione della pratica saranno più lunghi, indicativamente 20-25 minuti a fronte dei 5-10 attuali.
  • Si tratta di un documento biometrico, perciò sarà necessario rilevare anche le impronte digitali del titolare.
  • La fotografia consegnata dal cittadino verrà acquisita tramite scansione pertanto dovranno essere rigorosamente rispettati gli standard ICAO.
  • È prevista la possibilità per i cittadini maggiorenni di esprimere la propria volontà alla donazione di organi e tessuti (consenso o diniego); la scelta è facoltativa.
  • La CIE oltre ad essere un documento fisico è anche un documento virtuale; all’atto dell’emissione verrà creata un’identità digitale che permetterà l’accesso a diversi servizi pubblici on-line.

Le carte d’identità cartacee attualmente in possesso dei cittadini mantengono la loro validità a tutti gli effetti fino alla data di scadenza, pertanto non sussiste alcun obbligo di sostituirle con la CIE.

ATTENZIONE

Poiché la Carta d’Identità Elettronica non verrà rilasciata in tempo reale allo sportello (come avveniva per il modello cartaceo), si raccomanda di verificare per tempo la scadenza della propria carta d’identità, evidenziando che, il rinnovo è possibile già nei 180 giorni che precedono la scadenza.

L’Amministrazione comunale non è responsabile qualora i tempi di rilascio non siano compatibili con i motivi rappresentati dai cittadini.

Infatti, come previsto dalla Circolare del Ministero dell’Interno n.8/2017 il Comune dovrà rilasciare la nuova CIE abbandonando la modalità di emissione della carta d'identità in formato cartaceo salvo i casi di reale e documentata urgenza segnalati dal richiedente per motivi di salute, viaggio urgente, consultazione elettorale e partecipazione a concorsi o gare pubbliche. La carta d'identità in formato cartaceo potrà essere rilasciata anche nel caso in cui il cittadino sia iscritto nell'Anagrafe degli Italiani Residenti all'Estero (AIRE).

 

archiviato sotto: