Accessibilità

Sezioni

Sei in Home page > Avvisi > Raccolta rifiuti: nuove modalità per l'emergenza Covid-19

Raccolta rifiuti: nuove modalità per l'emergenza Covid-19

Mascherine, guanti, fazzoletti vanno nell'indifferenziata. Chi è in isolamento o quarantena deve sospendere la raccolta differenziata.

La Regione ha emanato un’ordinanza che disciplina, da lunedì 23 marzo, la raccolta differenziata, il trattamento e lo smaltimento dei rifiuti urbani per ridurre il più possibile il rischio diffusione contagio da Coronavirus.
Il nuovo provvedimento recepisce la circolare dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS).

In particolare, nelle case dove sono presenti PERSONE RISULTATE POSITIVE AL TAMPONE, IN ISOLAMENTO O IN QUARANTENA obbligatoria, DEVE ESSERE INTERROTTA da subito la RACCOLTA DIFFERENZIATA. Tutti i rifiuti domestici dovranno perciò essere messi in DUE O TRE SACCHI (uno dentro l'altro), possibilmente utilizzando un contenitore a pedale, al fine di garantire anche la sicurezza degli addetti alla gestione dei rifiuti. Il tutto va conferito nel cassonetto dell’indifferenziata.

Nelle case invece dove NON ci sono persone positive al tampone bisogna continuare la RACCOLTA DIFFERENZIATA con la raccomandazione di buttare eventuali MASCHERINE, GUANTI, FAZZOLETTI E QUALSIASI DISPOSITIVO DI PROTEZIONE INDIVIDUALE, sempre NELL’INDIFFERENZIATA.

Il Comunicato della Regione:

 http://ambiente.regione.emilia-romagna.it/it/rifiuti/temi/speciale-coronavirus/rifiuti-urbani-e-covid-19

Il testo dell’ordinanza:

 http://ambiente.regione.emilia-romagna.it/it/rifiuti/temi/speciale-coronavirus/rifiuti-urbani-e-covid-19/ordinanza20032020_decreto_43_2020.pdf/view